Migliori piattaforme trading online [aggiornata 2020]

Quali sono le migliori piattaforme di trading online? Giusto chiederselo, a fronte delle tanti truffe che circolano sul web.

In questa guida completa sulle migliori piattaforme di trading online, vedremo quali caratteristiche devono avere, come distinguere le truffe, un elenco delle migliori piattaforme di trading online.

Infatti, sempre più persone si stanno affacciando su questo Mondo, poiché in esso confidano per uscire dalle problematiche finanziarie in cui versano. Facilitati anche dai device mobili che hanno reso facile accedere ai mercati finanziari, mediante comode applicazioni. Che ci fanno tenere il Mondo a portata di mano con pochi semplici tap.

L’interesse verso il trading online è stato anche alimentato dall’esplosione delle criptovalute. Avvenuta nel 2017, quando il Bitcoin si rese protagonista di una cavalcata incredibile, arrivando a sfiorare i 19mila dollari a fine anno.

Sebbene le criptovalute esistessero già da una decina di anni prima. Lanciate da Satoshi Nakamoto, pseudonimo dietro il quale ancora oggi si nasconde il suo creatore (o il suo team di creatori).

Tuttavia, questo triplice ordine di fattori, sta anche alimentando un altro fenomeno: l’aumento delle truffe. Da parte di chi crea delle piattaforme col solo scopo di attirare sprovveduti in materia. Riuscendoci anche con un certo successo.

Detto ciò, vediamo quali sono le migliori piattaforme di trading online e tutto quanto riguarda questo argomento.

Per fare trading la soluzione più conveniente è quella di sfruttare le piattaforme online. Ad esempio utilizzando il broker ForexTB si hanno tanti servizi. E' un broker regolamentato con segnali gratuiti, consigli pratici che permettono di orientarsi ed iniziare le proprie attività di trading. Per saperne di più sui segnali di ForexTB cliccate qui e visitate il sito ufficiale.

Migliori piattaforme di trading online cosa sono

Cosa sono le piattaforme di trading online? Si tratta di siti, chiamati anche Broker, che mettono a disposizione una serie di servizi appannaggio dell’utente. Che gli consentano di entrare agevolmente sui mercati finanziari e di investire sugli asset. Alcuni tra i servizi principali li vedremo tra poco.

Le piattaforme di trading fanno dunque da ponte tra il trader e i mercati finanziari. Devono essere user friendly, quindi intuitive.

Le piattaforme di trading online hanno abbattuto le barriere tra il mondo dei mercati finanziari e l’utente medio. Che un tempo vedeva le borse come un tempio dorato, nel quale vi accedevano solo delle persone in giacca e cravatta e 24 ore.

Con la diffusione dei Personal computer prima e degli smartphone poi, gli utenti hanno potuto sempre più essere protagonisti in prima persona di quel Mondo. E dei propri investimenti.

Anche le Banche, in realtà, offrono questa possibilità. Con la differenza però che si fanno da intermediarie a caro prezzo, con commissioni elevate e prendendo le decisioni principali.

Come scegliere migliori piattaforme di trading online

Scegliere la migliore piattaforma di trading online non è una cosa facile. Poiché anche in questo campo, il mercato è diventato molto vasto. Con ogni Broker che offre condizioni economiche e servizi diversi per accaparrarsi i clienti.

La prima cosa che occorre comunque considerare quando si sceglie il miglior Broker per il trading online, è valutare se abbia una regolare licenza per operare.

La più diffusa è la licenza CySEC, rilasciata a Cipro e detenuta da diverse piattaforme rinomate. Cipro infatti era un Paradiso fiscale europeo fino al 2004, anno del suo ingresso nell’Unione europea. Quindi, si è allineata ai dettami dell’ESMA, organismo di vigilanza sui mercati finanziari europeo.

Rispetto ad altre licenze, la CySEC ha condizioni più vantaggiose, pur rimanendo nel soldo della legalità. Ecco perché è preferita da molti Broker.

Ogni Stato rilascia la sua licenza, in Italia abbiamo la Consob con le sue delibere.

Un’altra caratteristica da valutare è l’offerta formativa proposta dalla piattaforma di trading. Quindi, se mette a disposizione eBook da leggere, Webinar da seguire in diretta, video on demand da visualizzare abbisogna.

Ad esempio ForexTB (clicca qui per saperne di più) offre tantissimo materiale per formarsi come eBooks oltre ad un ottimo servizio di segnali di trading.

Per saperne di più sui servizi formativi di ForexTB clicca qui.

Così come la presenza di un Conto demo. Un ambiente di trading identico a quello Live, con la sola differenza che i soldi siano virtuali. Quindi, adatto per chi deve fare delle prove senza il rischio di perdere i propri capitali reali o per i trader esperti che vogliono provare nuove strategie.

Le migliori piattaforme di trading online devo anche avere una assistenza clienti efficiente. Pronta a stemperare ogni dubbio e a rispondere ad ogni esigenza. Quindi, H24 e 7 giorni su 7. Disponibile in più canali: mail, numero di telefono, live chat, ecc.

Importante poi che abbia una Leva finanziaria, strumento che consente di moltiplicare i propri profitti ben oltre le proprie possibilità. Tuttavia, come moltiplica i profitti, moltiplica anche le perdite. Quindi, va usato con parsimonia.

Non a caso viene definita “arma a doppio taglio” e l’ESMA ha ridotto i livelli con un massimo di 1:30 per i trader retails.

Le migliori piattaforme di trading online devono anche avere dei grafici ben fatti. Che riportino in modo chiaro lo storico di un asset e consentano quindi di svolgere la cosiddetta analisi tecnica con le varie formule matematiche messe a disposizione.

Ma anche l’analisi fondamentale è importante, quella che prende in considerazione i fattori esogeni dei mercati finanziari. E il Broker deve mettere a disposizione delle News che riguardino gli asset quotati in Borsa, nonché un calendario economico.

In un Mondo dominato dagli smartphone, un broker non può prescindere dalle applicazioni. Le quali devono riprodurre su piccolo schermo tutte le funzioni e i servizi che offrono in versione web-based o desk.

Importante poi che l’interfaccia sia user-friendly. Alcuni Broker offrono anche i segnali di trading, suggerimenti su come e quando investire elaborati da esperti.

Non bisogna però dimenticare che il trading online ha dei costi, individuabili in spread e commissioni. Quindi, per scegliere i migliori Broker, occorre valutare le condizioni migliori offerte. In quanto queste voci di spesa, alla lunga, peseranno molto sui vostri guadagni finali.

Come riconoscere le piattaforme di trading truffa

Come detto, la voglia di guadagnare tramite trading online, sta facendo cascare in truffe varie ed eventuali molte persone. Ed allora, come riconoscere le piattaforme di trading online truffa? Dalle seguenti caratteristiche.

Promesse assurde

Un broker che vi promette guadagni per migliaia di euro al giorno, senza che dovete far altro se non caricare il conto con poche centinaia di euro (generalmente ne chiedono 250, ormai è un Must), già dovrebbe farvi riflettere.

Non esiste nessuno in grado di fare ciò, e anche i broker rinomati, malgrado gli anni di gavetta alle spalle, ancora incassano perdite.

Sistemi fantomatici

Generalmente, questi siti affermano di essere basati su sistemi futuristici. Basati su segnali di trading impeccabili, che sfiorano il 100 per cento dell’efficacia nell’anticipare cosa fanno i mercati.

Poi però non spiegano tecnicamente come funzionano.

Falsi testimonials

Per dare più credibilità alla loro truffa, questi finti Broker si servono del volto di gente famosa. Ritraendoli alle prese con false interviste, dove parlano bene della loro piattaforma.

I più usati sono Bill Gates, Elon Musk, Mark Zuckerberg, Donald Trump. In Italia Flavio Briatore, Gianluca Vacchi, Antonino Cannavacciuolo, Marco Baldini, ecc.

Piattaforma di trading eToro

Dopo aver fatto questo doveroso discorso, vediamo quali sono le migliori piattaforme di trading online.

Il broker eToro (clicca qui per saperne di più) ha licenza CySEC, ASIC e FCA. Un solo account con 200 euro di deposito minimo, non prevede le commissioni sul trading (è spread-only) ma solo lo spread. Mentre le commissioni sono tra le più basse del mercato.

Il broker eToro offre un servizio molto apprezzato: il copy trading, chiamato sulla piattaforma Copy Trader. Mediante il quale il trader neofita può copiare cosa fanno i Popular trader, così da imparare però guadagnando. I trader esperti ci guadagnano a loro volta tramite commissione per ogni followers.

Il trading può essere anche personalizzabile, quindi non si tratta di una mera copia passiva.

Tra gli altri servizi interessanti troviamo il Social trading, per mettere in relazione i trader tra loro e i Copyportfolios, per poter investire su pacchetti di asset selezionati da algoritmi sofisticati ma supervisionati da esperti.

Il broker eToro, essendo sempre all’avanguardia, non disdegna il trading su criptovalute. Infatti, ne prevede ben 16, ma anche un wallet con eToroX per investire agevolmente.

Per aprire un conto demo sulla piattaforma di trading di eToro clicca qui.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Piattaforma di trading ForexTB

Il broker ForexTB (clicca qui per saperne di più) ha licenza CySEC e ben 4 account tra i quali scegliere. Il deposito minimo è di 250 euro, con ottime condizioni di spread e commissioni.

Una chicca di ForexTB sono i segnali di trading elaborati da un colosso della materia: Trading Central. Operativo da oltre vent’anni e dislocato in oltre 150 Paesi.

I segnali di trading di Trading Central sono stati insigniti con diversi premi e riconoscimenti.

ForexTB ha anche una ottima offerta formativa e un Conto demo con 100mila euro virtuali.

Per utilizzare i segnali di trading della piattaforma online ForexTB clicca qui.

Piattaforma di trading Plus500

Il broker Plus500 (clicca qui per saperne di più) ha 2 licenze: CySEC e FCA. Un solo account, ma con deposito minimo di soli 100 euro. Ottime condizioni economiche, sia a livello di spread che di commissioni.

Plus500 offre una pletora di asset difficilmente trovabile altrove, oltre 2500. Anche l’offerta di lingue a disposizione sembra imbattibile, ben 32. A dimostrazione della sua presenza Around the world.

Plus500 ha una ottima offerta formativa, grafici molto migliorati rispetto al passato ed una comodissima assistenza clienti Live chat.

Per aprire un conto demo sulla piattaforma di trading di Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Piattafoma di trading Trade.com

Chiudiamo questo elenco con Trade.com. Broker che offre 5 account, con deposito minimo di 100 euro.

Trade.com ha diverse licenze, con segnali di trading offerti anche essi dal colosso del settore Trading Central.

Trade.com, nella sua offerta formativa, mette a disposizione anche un coach gratuito.

Per aprire un account su Trade.com clicca qui.

No comments yet.

Lascia un commento

  • CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Web Analytics

Clicky