Azioni Generali frenate da richiesta chiarimenti Consob su affare Cattolica

Nelle ultime sedute il titolo del gigante assicurativo triestino con ramificazioni sparse in tutto il mondo è rimasto al palo ed a fatica è riuscito soltanto parzialmente ad allontanarsi dall’area di supporto a 14 euro.

Gli umori dei trader su Generali, da qualche giorno sono stati guastati dai chiarimenti richiesti dalla Consob sulla partecipazione del capitale di Cattolica.

L’organo di vigilanza della borsa italiana vuole vederci più chiaro sull’annuncio della Joint Venture di Generali in Cattolica, attraverso un aumento di capitale riservato, da 300 milioni di euro, corrispondente ad una partecipazione del 24,4%. La JV tra le due compagnie assicurative è finita sotto il faro della Consob che vorrebbe verificare se vi sia stato un improprio utilizzo di informazioni riservate, in quanto poco prima dell’annuncio dell’operazione vi è stato un notevole aumento del volume di scambio sulle azioni Cattolica.

Intanto, approfittando dello stallo delle quotazioni del titolo Generali, l’investitore Francesco Gaetano Caltagirone, nelle ultime sedute ha arrotondato la propria quota nel capitale del gruppo assicurativo. Lo si è appreso da un internal dealing comunicato dalla stessa società, da cui si evince che Caltagirone ha acquistato 500 mila azioni Generali, pari allo 0,01% del capitale, ad un prezzo medio di unitario poco più di 14,90 euro. L’acquisto di questa ultima è arrivato dopo ulteriori acquisti pari dello 0,03% del capitale. Caltagirone è così diventato il secondo azionista di Generali avendo in mano il 5,4%, alle spalle di Mediobanca che detiene il 12,97% del capitale. Al terzo e quarto posto risultano il patron di Essilor-Luxottica, Leonardo del Vecchio, con il 4,84$ e la famiglia Benetton con il 3,98%.

In queste ore si è riunito il CDA del gruppo, il cui ordine del giorno prevedeva la presentazione, da parte dell’AD Philippe Donnet, della proposta di riorganizzazione dei piani alti del management. Sono infatti previste le uscite del general manager De Courtois e del responsabile dell`asset management Ryan.

Con questa mossa il CEO mira a rendere più agile la strategia di Generali per rispondere più rapidamente alle difficoltà causate dalla pandemia COVID-19.

Intanto ci si interroga anche sul futuro della società assicurativa italiana, finita secondo le indiscrezioni della stampa nelle mire delle colosso assicurativo francese Axa e di quello svizzero Zurich.

Per comprare e vendere azioni si possono utilizzare le piattaforme CFD. Ad esempio con eToro si può negoziare con tutte le azioni. E' un broker regolamentato con il copy trading che permette di copiare dai più bravi. Puoi aprire un conto demo gratuito su eToro cliccando qui..

Andamento azioni Generali sul breve-medio periodo

Grafico Azioni Generali - 02 Febbraio 2021

Il quadro tecnico di brevissimo sulle azioni Generali inizia a riflettere una certa debolezza. Dal grafico con time-frame giornaliero, in alto, ci si accorge che le quotazioni sono scese al di sotto delle medie mobili minori, a 10 e 25 sedute ( rispettivamente la linea azzurra e la linea rossa sul grafico ).

Prezzi del titolo assicurativo che, in caso di mancata reazione dai livelli attuali, potrebbero cedere ulteriore terreno e scendere sull’importante sostegno rappresentato dalla media mobile a 50 giorni ( la linea di colore verde sul grafico ), che in questo momento transita in area 14,10 euro.

Perso il supporto appena indicato, le quotazioni potrebbero scendere ulteriormente, prima verso quota 13,50 euro e successivamente verso area 13 euro.

Per sperare in un nuovo input rialzista, i prezzi, oltre a ritornare sopra le tre EMA, dovrebbero prima superare la resistenza dinamica in area 14,50 euro e successivamente abbattere lo scoglio rappresentato da area 15 euro, oltre il quale la strada si potrebbe spianare senza ostacoli fino ad area 16 euro.

Per approfondimenti: Come sfruttare i segnali di trading.

Pattern di trading sul titolo Generali ( G.MI ) – valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di recupero oltre 14,40€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 14,465 e 14,54 euro; stop loss in caso di discesa sotto 14,25€ in close oraria.

Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 14,54€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 14,70€ e successivamente 14,79€; stop loss in caso di ritorno sotto 14,34€ in close oraria o giornaliera.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close oraria o daily maggiore di 14,79€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 14,935 e 15,025 euro, estesi a 15,18€; stop loss in caso di ritorno sotto 14,54€ in close oraria o giornaliera.

Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 13,625€, in ottica di rimbalzo in prima battuta a 13,76€ ed in secondo luogo a 13,965€, esteso a 14,04€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 13,48€ in chiusura daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 14,25€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 14,195 e 14,105 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 14,40€ in chiusura oraria.

Analisi tecnica azioni Generali - 02 Febbraio 2021

Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 14,105€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 14,04€ e successivamente a 13,965€; stop loss in caso di ritorno sopra 14,34€ in close oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 13,965€ in close oraria o giornaliera, con l’intento di ricoprirsi in area 13,845 e 13,76 euro, estesa a 13,625 euro; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 14,105€ in close oraria o daily.

Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 15,18€, per sfruttare eventuali correzioni in primo luogo a 15,025€ e successivamente a 14,935€, estese a 14,79€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 15,35€ in chiusura giornaliera.

No comments yet.

Lascia un commento

  • CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Web Analytics

Clicky